Il nostro Blog

Ambiente Sicuro 41 - Cosa ci attende nel 2021?

gori fa 50

Gori Fa 50!

Gori Ecofficina compie 50 anni di attività questo Settembre. Un traguardo importante che vorremo festeggiare con tutti i nostri clienti, ma come fare per le norme di distanziamento sociale? Abbiamo trasformato una difficoltà in opportunità e abbiamo trovato un modo per farvi comunque partecipare ai nostri festeggiamenti. Scopri quale.



Settimana scorsa abbiamo fatto una riflessione sul probabile futuro delle officine nel post-covid. Questo tuttavia non è, chiaramente, l'unico settore ad essere stato colpito ed inevitabilmente modificato dall'attuale pandemia. Le abitudini degli automobilisti sono chiaramente cambiate, un cambiamento che, come dicevamo settimana scorsa, è destinato a rimanere e che riguarda l'intera filiera automotive. Quindi cosa dobbiamo aspettarci in questo senso nell'imminente 2021 (o almeno nei primi mesi del nuovo anno)?

Nell'Ambiente Sicuro di oggi cerchiamo di dare una risposta. Partiremo da un'indagine condotta dal centro studi di AutoScout24 sugli utenti di 5 paesi europei (Italia, Germania, Olanda, Belgio e Austria) per spostarci poi verso le molte notizie e "voci" che rimbalzano da una parte all'altra in questo ultimo mese del 2020. Prima di iniziare, però, ti ricordo che ogni venerdì escono i nostri articoli dedicati all'ambiente e alla mobilità sostenibile e che per restare aggiornato ti puoi iscrivere alla nostra newsletter. Bastano due veloci clic ed è completamente gratuita!


ambiente sicuro 41 02 stazione treni grosseto

Auto Privata al Centro

Il primo dato interessante che emerge dall'indagine AutoScout24 è un'informazione che, in realtà, era già risaputo, ovvero come per gli italiani sia particolarmente importante l'auto privata. Questa, pur non raggiungendo le vette di rilevanza che ha in Germania e Austria, ha un ruolo centrale negli spostamenti ed è la soluzione preferita rispetto a qualsiasi altro mezzo di mobilità. Inoltre, in Italia il 76% degli intervistati giudica l'auto come il mezzo più trasporto più sicuro per ridurre le interazioni con le altre persone e, di conseguenza, le occasioni di contagio. 6 conducenti su 10 non rinuncerebbero alla loro auto in nessuna circostanza.

Per quanto riguarda gli altri mezzi di trasporto? L'avvento del Covid-19 non ha certo aumentato la popolarità dei mezzi pubblici con il 26% degli intervistati che ha dichiarato che ormai tende ad evitarli ed usarli il meno possibile (in modo simile a quanto avviene negli altri stati europei). Stessa situazione per le auto a noleggio (11%) e per i servizi di car sharing (8%). Crescono però gli spostamenti a piedi, con il 33% degli italiani che ha iniziato ad effettuarne di più di prima, così come l'uso della bicicletta o altri mezzi di micromobilità (il 20% degli intervistati). Certo, non siamo ai livelli degli Olandesi (45%) o dei Belgi (42%), ma sono comunque percentuali molto alte.


ambiente sicuro 41 03

Il futuro del mercato

Per quanto riguarda invece il mercato delle auto? L'indagine di AutoScout24 ha toccato anche questo argomento andando a rilevare che, nonostante le incertezze e la più alta attenzione al budget, il 32% degli intervistati dichiara di essere alla ricerca di un'auto adesso mentre il 35% intende farlo a breve termine. Solo un misero 8% afferma che l'avvento della pandemia e la diffusione del virus lo stanno portando a rinunciare a questo acquisto.

Quello che invece sta sicuramente cambiando e che, in parte, avevamo già intravisto settimana scorsa, sono i parametri di ricerca. Si mira soprattutto al risparmio ed alla sicurezza qualitativa mentre gli optional non sono più percepiti come fondamentali. Auto nuova si, ma in economia, magari di marchi meno conosciuti o di modelli più vecchi (pessimo per la situazione del nostro parco auto circolante). Inoltre sta crescendo in maniera esponenziale l'attenzione riservata agli acquisti online con un 27% degli intervistati che si è detto molto favorevole a rinunciare al canale tradizionale. L'unico dubbio qui è se chi va ad acquistare online ha la necessaria preparazione a farlo evitando truffe o problemi di varia natura.


ambiente sicuro 41 04 auto rosse

Quali incentivi nel 2021?

Se il mercato della mobilità sembra quindi molto favorevole con l'avvento del 2021, bisogna anche aggiungere che l'acquisto di nuovi mezzi sarà probabilmente promosso da una seconda ondata di incentivi, alcuni dei quali praticamente certi o quasi. La bozza della Legge di Bilancio 2021, consegnata pochi giorni fa, stanzia altri 100 milioni di euro per il Buono Mobilità. Questi dovrebbero coprire i rimborsi mancanti, ma andare anche a comporre un nuovo bonus all'acquisto per la micromobilità per il nuovo anno. E' invece già sicuro l'Ecobonus 2021 che prevede lo stanziamento di 270 milioni di euro per l'acquisto di veicoli elettrici o ibridi, ma potrebbe anche subire delle modifiche al rialzo.

Non sono in pochi infatti a chiedere che l'Ecobonus sia esteso a più fasce di veicoli (come avvenuto per quello 2020) e che siano reinvestiti nel 2021 anche i bonus avanzati a quello attuale, circa 87 milioni di euro, mica briciole. Anche le categorie coinvolte sono molto dibattute, tra chi chiede di estendere gli incentivi anche all'acquisto di vetture usate e a chi decide di convertire a gas (Gpl o metano) il proprio veicolo. Due manovre che sicuramente aiuterebbero a svecchiare il parco auto circolante, uno dei grandi problemi dell'Italia. Infine non vanno neanche sottovalutare le iniziative delle singole regioni. Il Piemonte si è già mosso con un bando con scadenza al 30 Aprile 2021 (che si è esaurito molto velocemente) ed è difficile credere che sarà l'unica regione a muoversi in questo senso. La carne al fuoco è davvero tanta, speriamo però che non ne esca solo tanto fumo.


Ti è piaciuto quanto hai letto e vuoi restare aggiornato? Iscriviti alla nostra newsletter!

Con l'inserimento dei dati ci autorizzi ad iscriverti ai nostri servizi informativi. Essi sono trattati da Gori officina s.r.l. nel rispetto delle normative sul trattamento dei dati personali. Hai il diritto di conferma dell'esistenza o meno di dati che ti riguardano e l'accesso agli stessi, di rettifica, di cancellazione, di portabilità e di opposizione per un motivo legittimo, relativo all'insieme dei tuoi dati. Tale diritto si esercita presso Gori officina s.r.l. oppure inviando un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Puoi consultare l'informativa completa su : Privacy Policy

Cerca Articoli

ULTIMI ARTICOLI

Vision e Mission

Vision: Per una mobilità urbana, privata o aziendale, che sia sicura e sostenibile.
Mission: La Gori Officina si vuole porre in prima linea tra il settore della mobilità di beni e persone e quello della mobilità sostenibile per un mutuo sviluppo all'insegna della sicurezza e della consapevolezza. Per fare ciò, abbiamo deciso, forti dei nostri 50 anni di esperienza, di promuovere un'officina completa a dimensione di persona e rispettosa dell'ambiente così da poter presentare soluzioni innovative costruite su misura per le esigenze delle aziende e dei privati che decidono di affidarsi ai nostri servizi. Un cliente felice in un ambiente sano.

Dove siamo


Contatti veloci

Go to top
Template by JoomlaShine