Il nostro Blog

Ambiente Sicuro 51 - Gli italiani ed i veicoli elettrici

Difficilmente, nel settore automotive, esiste al momento un tema più caldo delle auto elettriche e della mobilità elettrica in generale. Noi stessi, nei nostri articoli, ne abbiamo parlato più e più volte, l'ultima proprio sette giorni fa quando siamo tornati a parlare dell'inutile partita che sembra giocarsi tra i "fan" delle varie alimentazioni esistenti. Nell'articolo Ambiente Sicuro di oggi vogliamo però tornare a moderare i toni, andando a vedere l'effettivo rapporto che si sta creando tra gli italiani (ma non solo, visto che sarà un discorso valido per tutti gli europei) e le auto elettriche. Inoltre, vogliamo ragionare su quali potrebbero essere i frutti secondari di una mobilità sostenibile, ovvero quelli che vanno al di là dell'ottenimento di un minore impatto ecologico.

A darci lo spunto per l'argomento di oggi sono stati due studi che hanno avuto entrambi luogo nel corso del mese di Febbraio. Il primo è stato realizzato da Areté Methodos basandosi su una serie di domande dirette legate all'acquisto di vetture ibride ed elettriche mentre il secondo è stato l'annuale Mobility Insights Report che è stato ben riassunto da Autologia. Ti invitiamo a leggere questi due documenti prima di proseguire, per quanto ripeteremo i concetti su cui ci interessa riflettere. Prima di iniziare, però, ti ricordo che ogni venerdì escono i nostri articoli dedicati all'ambiente e alla mobilità sostenibile e che per restare aggiornato ti puoi iscrivere alla nostra newsletter. Bastano due veloci clic ed è completamente gratuita!


ambiente sicuro 51 quanto hanno compreso gli incentivi gli italiani?

"Vorrei acquistare un'auto elettrica, ma..."

Se chiedi ad un italiano cosa ne pensa dei veicoli elettrici, questa qua sopra sarà probabilmente la risposta. Cosa segue quel "ma" varia poi da persona a persona, ma il concetto non cambia. Senza stare a ripetere, passo per passo, i due studi già citati in apertura, è evidente a chiunque che attualmente gli italiani sono più che interessati a tentare la strada dell'elettrico, nel bene e nel male. E' infatti risaputo che, ancora oggi, c'é non poca ignoranza e confusione in merito alle auto elettriche. Ne avevamo già parlato. Il principale ostacolo a questo acquisto risulta comunque essere, in modo abbastanza scontato, il costo di acquisto. Che le auto elettriche abbiano un costo iniziale elevato, non è certo una novità o un mistero.

Questo è un dato che, pur essendo prevedibile, può dar via ad alcune considerazioni aggiuntive nel momento in cui viene affiancato ad altri risultati degli stessi studi. Per esempio, è interessante notare che il 50% delle persone interpellate hanno detto di essere consapevoli dei costi di gestione (carburante e manutenzione) inferiori rispetto alle auto termiche, ma pochi di questi mettono in relazione questo risparmio con la spesa iniziale, come fossero due investimenti su prodotti diversi. Ancora più interessante è il fatto che, nonostante si richiedano sconti e bonus, solo il 4% degli intervistati ha capito completamente i recenti incentivi (puoi vedere i risultati completi di quest'ultima domanda nell'immagine qua sopra). Il restante 96% è probabilmente vittima della grande confusione e disinformazione che aleggia intorno alla mobilità elettrica. Si torna lì, forse sarebbe meglio concentrarsi sul fornire informazioni utili, chiare e trasparenti a tutti piuttosto che fare la guerra al diesel e ai motori tradizionali.


ambiente sicuro 51 vendono di più le ibride

A vincere sono le auto ibride

A "guadagnare" da tutta questa situazione sono i veicoli ibridi, come è possibile vedere dal grafico qua sopra che, per comparazione, riporta anche i dati della Francia. A cosa si deve questa inversione di tendenza rispetto al 2020, anno in cui le elettriche avevano superato di più di 5000 unità le ibride? Principalmente dal fatto che l'auto ibrida viene percepita come un investimento più sicuro e comunque dal buon impatto ambientale. Il costo di acquisto di un'auto ibrida è più contenuto, ma non solo. Questa tipologia di veicoli è infatti meno dipendente dalla rete di ricarica per i propri viaggi e proprio la capillarità della rete è una delle principali preoccupazioni di chi vuole passare all'elettrico (dopo il già citato costo). Un'auto ibrida può andare ad alimentazione elettrica in città e contare su quella termica per i lunghi viaggi.

Questo ragionamento è corretto? Beh, in parte si. Il principale problema alla base dell'inquinamento legato alla mobilità deriva da un parco auto circolante datato e sostituire un vecchio veicolo rottamato con un'auto ibrida è, a prescindere, un passo avanti. Dal punto di vista delle emissioni, però, è ormai chiaro che le ibride non sono minimamente comparabili alle elettriche pure e faticano anche contro le diesel di ultima generazione, come evidenziava a fine 2020 l'organo europeo Green NCAP. Le auto ibride rappresentano un passaggio intermedio, un modo che il settore automotive ha ideato per transizionare dall'attuale situazione a quella del futuro. Questo però rende evidente una conseguenza che viene spesso sottovalutata: un'auto ibrida potrebbe essere un investimento molto più a breve termine di quanto si tende a pensare. Non a caso, proprio di recente, hanno fatto scalpore le dichiarazioni in merito di Carlos Tavares, AD di Stellantis.


ambiente sicuro 51 veicolo elettrico

La mobilità elettrica può renderci migliori?

Un'ultima riflessione che vogliamo fare riguarda come ne usciranno gli italiani da tutta questa situazione di passaggio che si spera troverà prima o poi una sua conclusione. In un'ottica ideale, il settore automotive e chi ne usufruisce, diventeranno più consapevoli. Se guardiamo a come erano gli italiani in precedenza, c'era molta più ignoranza per cui spesso un'auto era semplicemente un'auto e non c'era davvero interesse ad informarsi su come funzionava e che vantaggi potevano esserci. A oggi, invece, già si nota la necessità e la volontà di essere più attenti a quello che ci si trova davanti. Certo, questo al momento è alla base della generale confusione degli italiani, complice un diramarsi frenetico di fake news e notizie parziali, ma nel momento in cui questi impareranno a riconoscere le informazioni utili/reali da quelle obsolete, il risultato finale sarà indubbiamente positivo.

D'altronde, spesso si dimentica che con il termine mobilità sostenibile non ci si riferisce solo ed esclusivamente alla riduzione dell'inquinamento da polveri sottili, ma anche alla creazione di un sistema economico circolare che renda chi ne usufruisce "migliore" e più consapevole della sua influenza sull'ambiente. In tal senso, le auto elettriche stanno già instradando nella giusta direzione, rendendo gli italiani più accorti delle risorse a loro disposizione, più oculati sul loro utilizzo e più consapevoli verso le nuove tecnologie. Spesso e volentieri, infatti, chi desidera acquistare un auto adesso, soprattutto se è giovane, cerca di informarsi il più possibile su tutto ciò che ha a disposizione. Ultimo, ma non ultimo fattore, l'avvento di nuovi mezzi e veicoli stanno portando i riflettori su grossi problemi di sicurezza stradale, spesso legati anche qui ad un'ignoranza passata, e alla necessità di avere una maggiore responsabilizzazione dei conducenti. Insomma, volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, la mobilità elettrica ci sta già rendendo migliori.

Ricordiamo che Gori Ecofficina è anche EcoMotion, negozio dedicato alla mobilità sostenibile a 360°, che cerca di promuovere questo pensiero nella realtà locale di Grosseto. Se vuoi avere più informazioni, puoi contattarci sia tramite il sito che chiamandoci direttamente al nostro numero di telefono.


Ti è piaciuto quanto hai letto e vuoi restare aggiornato? Iscriviti alla nostra newsletter!

Con l'inserimento dei dati ci autorizzi ad iscriverti ai nostri servizi informativi. Essi sono trattati da Gori officina s.r.l. nel rispetto delle normative sul trattamento dei dati personali. Hai il diritto di conferma dell'esistenza o meno di dati che ti riguardano e l'accesso agli stessi, di rettifica, di cancellazione, di portabilità e di opposizione per un motivo legittimo, relativo all'insieme dei tuoi dati. Tale diritto si esercita presso Gori officina s.r.l. oppure inviando un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Puoi consultare l'informativa completa su : Privacy Policy

Cerca Articoli

ULTIMI ARTICOLI

Vision e Mission

Vision: Per una mobilità urbana, privata o aziendale, che sia sicura e sostenibile.
Mission: La Gori Officina si vuole porre in prima linea tra il settore della mobilità di beni e persone e quello della mobilità sostenibile per un mutuo sviluppo all'insegna della sicurezza e della consapevolezza. Per fare ciò, abbiamo deciso, forti dei nostri 50 anni di esperienza, di promuovere un'officina completa a dimensione di persona e rispettosa dell'ambiente così da poter presentare soluzioni innovative costruite su misura per le esigenze delle aziende e dei privati che decidono di affidarsi ai nostri servizi. Un cliente felice in un ambiente sano.

Dove siamo


Contatti veloci

Go to top
Template by JoomlaShine