Il nostro Blog

Strada Sicura 20 - 5 controlli (+1 consiglio) essenziali prima di partire

gori fa 50

Gori Fa 50!

Gori Ecofficina compie 50 anni di attività questo Settembre. Un traguardo importante che vorremo festeggiare con tutti i nostri clienti, ma come fare per le norme di distanziamento sociale? Abbiamo trasformato una difficoltà in opportunità e abbiamo trovato un modo per farvi comunque partecipare ai nostri festeggiamenti. Scopri quale.



Questo primo weekend intero di Agosto ce lo ha ampiamente dimostrato: nonostante il Coronavirus e il Lockdown, gli italiani non hanno rinunciato alle ferie, ma hanno rinunciato ai trasporti pubblici in favore di un viaggio più "intimo" nel proprio veicolo. Molti di questi però non si rendono conto di star preparando la vettura ad affrontare un grosso stress supplementare dato dai molti chilometri da percorrere, dal maggiore carico e da strade che sono diverse dal solito, sia per velocità che per la presenza di salite e discese. Tutto questo potrebbe nascondere una brutta sorpresa che, se avviene lontano da casa, si può trasformare in una grossa batosta economica ed un'altrettanto grossa perdita di tempo.

Nell'articolo Strada Sicura di oggi andremo a vedere come preparare la propria auto ad una meritata vacanza estiva con 5 consigli pratici (+1 bonus) che ti aiuteranno, tramite il fai-da-te, a verificare che tutto sia al proprio posto ed evitare così brutte sorprese. Nessuno vuole preoccuparsi in vacanza, no? Prima di iniziare però ti ricordo che, se non vuoi perderti neanche un articolo tecnico, puoi scriverti alla nostra newsletter. E' veloce e completamente gratuita.

strada 20 fanali sporchi vs puliti

Consiglio Bonus: vai dallo specialista

Il consiglio bonus è, come al solito, quello più ovvio e scontato, ma che non va comunque sottovalutato. I consigli che seguono sono utili, ma funzionano soprattutto ad un livello superficiale e sicuramente non sostituiscono un check-up completo del veicolo. Se hai il giusto tempo da dedicargli, non ci sono spie accese o comportamenti anomali o se comunque l'auto è già stata controllata di recente, allora bastanza e avanzano. In qualsiasi altro caso conviene prenotare un controllo completo prima della partenza. Molte officine, tra cui noi di Gori Ecofficina, prevedono un Summer Check-Up completamente gratuito.

Consiglio 1: dai una bella lavata alla tua auto

Abbiamo già parlato più volte di quanto la vista sia importante quando si guida, sia che si tratti di vedere dove andiamo, sia che si tratti di farci vedere dagli altri. Il miglior modo per assicurarci di non aver problemi da questo punto di vista è sicuramente quello di dare una bella lavata, dentro e fuori, al proprio veicolo. Se non si vuole investire tempo e soldi su un autolavaggio professionale, basta preoccuparci di pulire l'interno e l'esterno dei vetri, su cui spesso si forma una patina di sporco che ne riduce la trasparenza, e le coperture delle varie luci (basta una spugna umida o uno strofinaccio). Già che ci sei, puoi anche controllare che tutti i finali funzionino a dovere.

strada 20 il trucco dei 2 euro

Consiglio 2: difenditi contro i moscerini

Parlando dei vetri, non si può non concentrarsi sui parabrezza, soprattutto su quello frontale che, durante i viaggi estivi, potrebbe essere vittima degli sciami di moscerini che lo vanno a sporcare. Va quindi verificato che il tergicristallo funzioni alla perfezione. Solleva le spazzole, controlla che il profilo in gomma sia integro e puliscilo dolcemente con un panno umido. Ricordati poi di riempire la vaschetta del liquido del lavavetri con un detergente specifico. La sola e semplice acqua non basta perché non riesce a ripulire completamente il parabrezza e spesso, col passaggio dei tergi, crea delle incrostazioni che vanno a peggiorare la situazione.

Consiglio 3: controlla lo stato delle gomme

Passando ai pneumatici, vediamo tutti i controlli che è buona norma fare. Prima di tutto controlla che il battistrada sia profondo almeno 3mm per viaggiare con una certa sicurezza sui fondi bagnati (mica vorrai farti cogliere di sorpresa da una bomba d'acqua, vero?). Per farlo ti basta usare una moneta da 2 euro e inserirla nelle scanalature, se la parte in acciaio è completamente coperta, allora la misura è giusta. Verifica inoltre che sul fianco dello pneumatico non ci siano rigonfiamenti, tagli o screpolature. Se hai un kit gonfia & ripara, porta la pressione al giusto valore indicato sul manuale d'uso (se non hai il kit, puoi recarti in una qualsiasi area di servizio). Infine, non dimenticare di caricare la ruota di scorta. Non si sa mai!

strada 20 l'asticella del lubrificante

Consiglio 4: misura il livello del lubrificante

Questa è un'operazione più semplice di quanto spesso si crede. Dopo aver parcheggiato l'auto su una superficie piana con il motore spento da almeno 5 minuti, apri il vano motore ed estrai l'astina apposita (la riconosci per via della presa ad anello spesso di un colore acceso). Se questa è macchiata per meno della metà, allora conviene rabboccare usando un lubrificante con le caratteristiche prescritte nel manuale d'uso. Non esagerate, versane al massimo mezzo kg e poi ricontrolla così da essere sicuro di non superare il massimo consentito. In caso di emergenza puoi anche usare un lubrificante meno specifico, purché di tipo semisintetico o sintetico e adatto a quel tipo di motore (è spesso scritto direttamente sulla confezione).

Consiglio 5: verifica il liquido dei freni

Un ultimo controllo da fare riguarda la vaschetta del liquido dei freni (ha spesso un tappo di colore acceso con varie scritte), ma, fai bene attenzione, perché questo non va rabboccato. Il liquido dei freni è un fluido idraulico che viene sostituito a precise cadenze previste dalla casa di produzione poiché tende ad assorbire l'acqua presente nell'ambiente sotto forma di umidità, ma non si consuma. Se il livello è sotto il minimo, quindi, vuol dire che c'é qualche problema più grave (una perdita nel circuito o pastiglie/dischi usurate oltre il livello accettabile) ed una visita in officina è d'obbligo. Lo stesso discorso vale per il liquido di raffreddamento del motore, ricordandosi che questo è spesso collegato anche all'impianto clima di cui, però, abbiamo già parlato dettagliatamente qui.



Ti è piaciuto quanto hai letto e vuoi restare aggiornato? Iscriviti alla nostra newsletter!

Con l'inserimento dei dati ci autorizzi ad iscriverti ai nostri servizi informativi. Essi sono trattati da Gori officina s.r.l. nel rispetto delle normative sul trattamento dei dati personali. Hai il diritto di conferma dell'esistenza o meno di dati che ti riguardano e l'accesso agli stessi, di rettifica, di cancellazione, di portabilità e di opposizione per un motivo legittimo, relativo all'insieme dei tuoi dati. Tale diritto si esercita presso Gori officina s.r.l. oppure inviando un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Puoi consultare l'informativa completa su : Privacy Policy

Cerca Articoli

ULTIMI ARTICOLI

Vision e Mission

Vision: Per una mobilità urbana, privata o aziendale, che sia sicura e sostenibile.
Mission: La Gori Officina si vuole porre in prima linea tra il settore della mobilità di beni e persone e quello della mobilità sostenibile per un mutuo sviluppo all'insegna della sicurezza e della consapevolezza. Per fare ciò, abbiamo deciso, forti dei nostri 50 anni di esperienza, di promuovere un'officina completa a dimensione di persona e rispettosa dell'ambiente così da poter presentare soluzioni innovative costruite su misura per le esigenze delle aziende e dei privati che decidono di affidarsi ai nostri servizi. Un cliente felice in un ambiente sano.

Dove siamo


Contatti veloci

Go to top
Template by JoomlaShine